Crisi economica? “Opportunità di crescita per tutti”

Come avere successo nel mondo del lavoro e non farsi abbattere dalla crisi?

“In circa 44 anni di lavoro continuativo, si sono presentate mano a mano diverse crisi in ambito lavorativo, tutte superate con tempi non molto lunghi. L’ultima, dal 2007 ad oggi, è stata quella più importante dove è stata messa alla prova l’esperienza, l’intraprendenza di molti.

Personalmente, sono convinto che tutte le crisi possano essere superate traendone anche un vantaggio. Non è detto che dietro ad ogni situazione sfavorevole non si possa farne una nuova opportunità di crescita per tutti.

Certo, non è facile ma dobbiamo metterci in gioco e cercare soluzioni, prodotti nuovi, vie diverse per arrivare più forti di prima”.

Un esempio concreto nella sua esperienza?

“Parliamo della crisi del 2007: abbiamo dovuto confrontarci con questa crisi che arrivava da lontano e che ha investito il nostro apparato economico, reso ancora molto più fragile dalla situazione politica, istituzionale e strutturale. L’imprenditore in molti casi ha dovuto rivolgersi all’estero e cercare nuovi mercati, nuovi prodotti, progettare macchine nuove e diverse e modificare in breve tempo il modus operandis della propria industria.

Penso che, per alcune aziende, queste nuove scelte strutturali abbiano portato ad un successo che prima non potevamo avere. Da ogni situazione difficile bisogna saperne trarre nuove opportunità”.

Cosa consiglia ai giovani che non riescono a trovare lavoro?

“In questi anni il mondo del lavoro non è più come ai miei tempi (parliamo del 1972) ma è profondamente cambiato. Il posto fisso è ormai un sogno. Consiglio ai giovani di cercare una specializzazione nei primi anni di lavoro e studiare. Senza dubbio, una laurea aiuta per confrontarsi a livello culturale con tutti.

Bisogna mettersi in gioco con grande determinazione e coraggio, chiudere gli occhi per un istante e immaginare il proprio futuro. Bisogna perseguire i propri sogni senza se e senza ma, senza forse e senza scuse. Per fare modo che questo si possa realizzare, prima di tutto, è necessario credere nelle proprie forze.

Come disse Giordano Bruno prima di essere bruciato vivo, ‘il tempo è lo spazio che intercorre tra il pensiero e la sua realizzazione’”.

RSSocial!